sabato, dicembre 30, 2006

napoli che muore (18)

Tra Natale e capodanno qualche anticipo dei tracchi non ce lo toglie nessuno, ed è peggio che a mezzanotte del trentuno perchè arriva, improvviso e inatteso, magari mentre stai scolando la pasta e sussulti scottandoti con l'acqua bollente.
Il primo dell'anno invece i più visitati sono i prontosoccorsi, i medici fanno a gara per evitare le guardie in quel giorno, troppe dita e mani da curare, ricucire ed eliminare. Ma non c'è polizia o messaggio televisivo che possa frenare la voglia napoletana dei botti che ogni anno si fanno sempre più pericolosi e sofisticati, vere armi micidiali. L'anno scorso ho sentito tremare addirittura i muri di casa, e fuori non c'erano nemmeno i bagliori dei fuochi d'artificio, solo botti tremendi.
E al di là della scusa che sparare porti fortuna per tutto l'anno a venire -mi piacerebbe sapere chi l'ha inventata questa superballa- c'è da chiedersi se per caso ai napoletani non piaccia la guerra, se nella loro memoria genetica non vi sia una una traccia dei botti dei bombardamenti, o se non vi sia addirittura il tentativo di esorcizzare il botto dei botti, quello che farebbe il Vesuvio,incrociamo le dita di mani e piedi, secondo le più nere previsioni degli addetti ai lavori e i desiderata dei nostri cari fratelli del nord che hanno inventato il "Vesuvio avanza".
Comunque, visto che alla conferenza di fine anno, quando il direttore della Gazzetta del Mezzogiorno gli chiedeva cosa intendesse fare il governo per il Sud, Prodi gli ha risposto che occorre eliminare la criminalità (e va' beh!)e bisogna "attrarre" nei nostri porti le navi provenienti dall'estremo oriente, credo che dovremo metterci tutti a studiare una serie di lingue, dal cinese al sanscrito, per non farci trovare impreparati da tutto questo grande traffico che eliminerà dalle nostre strade e dalla nostra vita la delinquenza, la disoccupazione e la monnezza, sostituendole con l'educazione civica, il benessere e un'accurata igiene cittadina.
Ma dopo tutte queste confortanti promesse governative invito tutti i napoletani ad accogliere il nuovo anno tenendo presente che "ccà nisciuno è fesso".
Quanto a me aspetterò il 2(007, l'anno dei servizi segreti!) mangiando l'insalata russa che mi prepara Svetlana, non perchè la sua sia più buona di quella che prepariamo a Napoli, anzi, a dire il vero, la sua la trovo un po' sciacquetta con le mele e senza sottaceti a fronte dei nostri, se non poteri, almeno sapori forti.
Ma una pietanza preparata per voi con tanta cura da una persona che amate acquisisce il sapore dell'amore che è un sapore universale.
Perciò buon anno a tutti e attenti ai botti!

24 commenti:

donna delusa ha detto...

beata te che hai tutto st'amore a disposizione

sindacalisti con sindaco cinese ha detto...

i cinesi? ma chi 'e pensa? nuie tenimmo a'cofferati.

aficionados ha detto...

Ueh,Ueuè,buon anno pure a te.

zio Gino ha detto...

buon anno a te e a Tebby

settebellizze ha detto...

io i botti li sparo

Anonimo ha detto...

estremoriente...ma po' 'e putimmo scippà?

un tassista incazzato ha detto...

quella di Prodi è una manovra per fottere i tassisti perchè li vuole sostituire con i riksciò

critikessa ha detto...

sì,sì d'accordo, ma l'insalata russa alla napoletana è un'altra cosa. Se vuoi tanto bene a questa Svetlana perchè non gliela prepari tu a lei?

Anonimo ha detto...

tu e Prodi m'avete fatto venire la voglia di rileggere Salgari.

ciccillo ha detto...

Se in queste navi che arrivano dall'estremo oriente ci stanno pure marinai di sesso femminile a me sta bene, basta che siano emancipate come noi democratici.
Nun t'arrabbià, Ueuè, si sta canzone vene 'a tte.
Buon anno

luigi ha detto...

ti auguro un buon 2007
affettuosamente

curioso ha detto...

posso venire anch'io a mangiare l'insalata russa di svetlana?
ti prometto che non porto i tracchi

perplesso ha detto...

lasciaci prima riprendere dalla morte di Saddam che ci ha reso schizofrenici. Da una parte siamo soddisfatti per l'eliminazione di un mostro che ha torturato ed ucciso tanti innocenti. Dall'altra ci vergognamo perchè non è civile farsi giustizia con la pena di morte. Lasciaci riprendere fiato, Ueuè.Anche a te accade qualche volta di non aver voglia di ridere

Anonimo ha detto...

cristiani pochissimi,uomini pochi,il resto animali

Anonimo ha detto...

non ci voglio pensare
mi voglio ubriacare
mi voglio drogare
chi devo ringraziare?

Anonimo ha detto...

non è che per caso anche tu sei un ibrido cattocomunista manovrato?

Anonimo ha detto...

tanto non vince nessuno perchè prima o poi tutti dobbiamo morire

ottimista ha detto...

d'accordo, ma intanto cerchiamo di vivere e pensiamo all'anno nuovo

Anonimo ha detto...

caro signore,il problema è che uno non sa se lei ci fa o ci è, se inviarle gli auguri o mandarla a quel paese...aiutooo, hanno sparato un tracco sul mio balcone!

ottoflash@libero.it ha detto...

Eppure stasera sono di turno e mi sacrificherò in un Pronto soccorso , mi porterò la macchina fotografica e ti documenterò l'idiozia Napoletana ....
....Urca che botta !!!

Buon anno mamy

cazzandra ha detto...

non è un bambino , piuttosto un angelo, per quanto è bello e quanto è buono....oggi mi è tornato a casa con l'occhio gonfio a casa di un petardo....eppure non sto a Napoli...l'idiozia umana non ha paese e non ha confini...ti coglie ovunque e quando meno te l'aspetti....l'angelo ora si è calmato, mi guarda con un occhio solo perchè l'altro è bendato....
bando ai petardi e auguri a tutti,
a ciccillo, amedeo, anna e ziogino,
a uèuè, a otto e a mestessa, e soprattutto a quell'angelo del mio
bambino che ha già perdonato chi gli ha fatto del male ....per pura idiozia

Anna ha detto...

Hai ragione gli angeli esistono...
Il nostro poi è un angelo speciale!! Madonna è assurdo come ascoltare anche solo al telefono la sua vocina mi abbia riempita l'anima di immensa gioia. Al solo pensiero che il mio piccolo amore stava soffrendo per la stupidità che travolge la gente in questi periodi di "festa"....., il vero divertimento e la vera gioia non sta nella festa ma sta nell'amare con tutti noi stessi, senza limite le persone più importanti della nostra vita!!! Caspita, una sola parolina di un angioletto può farti arrivare in cielo dalla felicità!! A volte cerco di non pensare a quanto tengo a determinate persone, proprio per non soffrire della lontananza ma quando poi ci penso sono spiazzata!!! Al mio angioletto, che amo da morire...sappi cucciolo che in una piccola particina del mondo c'è e ci sarà sempre una persona che ti ama senza limite e che per te farebbe qualsiasi cosa perchè vivi nel suo cuore!!!
Tantissimi auguri a Uèuè, alla mia amichetta Anto, al mio angioletto e alla sua sorellina(che amo uguale), alla mia famiglia ai miei amici e a tutte le persone che voglio bene!!!!
Voglio augurare a Ueuè che con questo blog ci accompagnerà in tutto questo 2007!!!!

ueuè ha detto...

grazie Anna. Io ce la metterò tutta

Anna ha detto...

Ne sono certa!!