martedì, giugno 05, 2007

NAPOLI CHE MUORE(53): Viva il Signor SIANO

Ieri un aereo preso a nolo dal sig.MAURIZIO SIANO ha sorvolato Napoli con uno striscione su cui era scritto:"Siamo un popolo di monnezza", e subito si sono alzati i commenti contrari a questa geniale sua iniziativa intrapresa, tra l'altro, a proprie spese. Non credo proprio che il sig. Siano, anche se non ho ancora il piacere di conoscerlo, abbia versato del denaro per dare ragione a quelli che sbraitano:"Vesuvio avanza", perchè avrebbe potuto spenderli in modo più egoistico i suoi quattrini, come tanti -anche napoletani- fanno. C'è stato anche chi, anzichè preoccuparsi del degrado della nostra città, ha tirato subito in ballo Berlusconi, e ti pareva, e le sue manovre politiche, dimenticando che ne abbiamo le palle piene dell'uno e degli altri. No, io credo che il sig.Siano abbia voluto svegliare le coscienze che si sono addormentate dentro la monnezza sino a non distinguere più il pulito dallo sporco, coscienze rassegnate o sottomesse, o magari intrise di cinismo, o stupidamente faziose. Io non lo so se il sig.Maurizio Siano sia di destra o di sinistra, e francamente non me ne importa un fico, io so che ha fatto qualcosa per la mia città, gridando a suo modo, un modo originale ed efficace, come tento di farlo io a mio modo e con i miei più modesti mezzi, come dovremmo fare tutti. Quando vengo dai miei due mezzosangue, dai miei quattro cipressetti, in questo Paese dove mi guardano stupiti, perchè ancora mi lavo, faccio la raccolta differenziata, uso la paletta per la cacca di Tebby, dico buongiorno a tutti nella loro lingua, e non gli tornano i conti dopo quello che leggono sui giornali circa le condizioni di Napoli,
malgrado tutto mi sento un emigrante come Massimo Troisi in "Ricomincio da tre". C'è davvero troppa spazzatura a Napoli, in ogni senso e a tutti i livelli, e inneggerò a coloro che saranno capaci di rimuoverla tutta, che sia di destra o di sinistra non ha la minima importanza. Quando uno sta male da morire e chiama un medico gli occorre che sia bravo e sappia fare il suo mestiere e non quali siano le sue idee politiche. Chi ha orecchi per intendere INTENDA!

18 commenti:

finardi ha detto...

avrei aggiunto alla scritta:in linea con il senso del dovere dell italiano medio.Signori siamo dei sudicioni,dentro però,un popolo dai molti furbi e i pochi intelligenti;seguiamo pedissequamente in senso lato i furbetti del quartierino,passando dal assunto che in caso di successo o acquisite facilitazioni si mondi il metodo con cui ci siamo arrivati.

Esempio:Comune di Taranto,la dimessa giunta,il sindaco,dopo aver svuotato le casse del comune tnto che non si hanno i soldi per pagare i netturbini,stesse condizioni della tua città uèuè,monezza ovunque,eppure si dice che siano persone a modo...Svuotiamo i cevelli resettiamo e torniamo da capo.

Cara uèuè mi diverte essere messo con le spalle muro con arguzia;i diverte uscirne zompettando con eleganza,e per rispondere al precedente post dove ho palesato la mia presenza,la presa per i fondelli serve per non prendersi troppo sul serio,ed è un antidoto contro la cociutaggine.

Per cui ti prego appena puoi afferrami pesantemente per le terga(o volgarmente prendimi per il culo),ogni tanto non può che farmi bene.

A presto

ueuè ha detto...

Finardi, tu devi essere uno di quei timidi che quando si svegliano fanno paura.Che ti dovrei fare io?

Anonimo ha detto...

Sono d'accordo.

Oby ha detto...

Questo post sta andando avanti a "strati" di uno sta sopra ed è il post ed uno sta sotto ed è nei commenti. Ad ogni modo mi limiterò a commentare quello sopra, influendo analogamente a quello sotto ma questo è chiaro. Dunque: Trovo geniale riuscire con una provocazione a calamitare l'attonzione della gente verso qualcosa che richiede attenzione, trovo non sempre scontato che la gente riesca a discernere l'intenzione della provocazione da qualcosa di diverso. Pertanto: chi può dirlo con assoluta certezza, se non giudicando in maniera oggettiva il risultato ottenuto a posteriori a prescindere dal discorso provocazione o no?
Vabè, discorso contorno, ne parleremo ancora.

ottoflash ha detto...

Un vero augurio UeUè:
....A che tutti siano Siano.....

ueuè ha detto...

Oby, sì ne parleremo ancora, per quello che concerne il discernimento. Ho già pronto il prossimo post a riguardo. Per quanto riguarda "gli strati" invece tempo di non aver ben capito.
Ottoflash, prima o poi doveva uscire dal torpore un napoletano doc. Mi è stato riferito che erano anche usciti manifesti con la stessa scritta sui quali il comune s'è affrettato ad oscurare la parola "monnezza". E' difficile "svuotare i cervelli e resettare", come dice Finardi,il più gran male che può essere fatto alla gente è quello di privarla del discernimento. Mica solo sotto i soviet era proibito pensare. Perciò questo blog sarebbe un "vespasiano". Mon Dieu!

Guglielmetti ha detto...

Nessuno tocchi Siano!

Anonimo ha detto...

Tutta la simpatia per Siano.
Per completezza di cronaca tuttavia (non cambia nulla dell'apprezzamento per il gesto del suddetto signore) bisogna rilevare che il signor Siano si è rivolto già altre due volte come committente alla ditta proprietaria del velivolo che garantisce questo servizio.

Una volta per manifestare contro il Napoli in C e un'altra volta per pubblicizzare la candidatura a sindaco di Antonio Martusciello, candidato di Forza Italia.

anonimo informato

ottoflash ha detto...

.....Quindi ? .....

ueuè ha detto...

Gentile Signora, visto che le manca il coraggio di uscire allo scoperto, si faccia almeno rappresentare da uno dei suoi scagnozzi per non incorrere nello stile camorristico dell'anonimato. Sono seriamente preoccupata, perchè, dal Suo tentativo di buttare tutto in politica, è evidente che a Lei interessa soltanto la Sua poltrona, e delle condizioni drammatiche in cui si trova Napoli non gliene importa un fico secco. Noi ci troviamo esattamente dall'altra parte: ce ne sbattiamo di tutte le poltrone, e sottolineo TUTTE, abbiamo soltanto uno sgabello da comuni cittadini, e lo agitiamo affinchè qualcuno si faccia avanti e ponga termine a questo sfacelo. Se Lei è in grado di farlo, lo faccia e Le invieremo dei fiori e un restauratore per la Sua poltrona, diversamente abbia il pudore di fare un passo indietro.

Oby ha detto...

ha! Allora visto che il discorso prosegue... la storia degli "strati" la rimando alla prox puntata :)

ueuè ha detto...

Oby, non rimandare a domani quello che puoi fare oggi. Non l'hai ancora capito che qui vorrebbero costringerci a sistemarci definitivamente nella provvisorietà?

VitoBarese ha detto...

Ave...
In attesa di aggiornarmi rispondo comunque a questo post.
C'è chi diceva (e so bene anche chi), che niente è peggio del niente. E questo signore ha fatto qualcosa, più o meno discutibile ma ha fatto qualcosa.
E poi aggiungo, ribadisco, che chi ha sbagliato deve, e sottolineo deve, pagare. Ma so già che non sarà così...

vabbè ha detto...

Secondo me il signor Siano si aspettava proprio questo, che l'attaccassero proprio quelli che sanno d'essere veramente una monnezza, per poterli indicare a tutti. Perciò i vigliacchi non si firmano. Bravissima, Ueuè.

embè ha detto...

Sono andata sul sito che mi hai indicato. Che tristezza questa gente che crede di far politica insultando gli altri! Povera Italia. E povera Napoli. Hai fatto bene a chiudere, Ueuè. E tu che non hai mai censurato nessuno, censurali. Non permettere che il tuo blog venga insudiciato da presenze mefitiche. Lascia la monnezza alla monnezza. E' gente come loro che ha rovinato questa bella città.

finardi ha detto...

cosa dovresti fare uèuè?prendermi per i fondelli!!!^^Ogni tanto cmq mi chiedo cosa ci sia di male a firmarsi,cari anonimi non vi piglia un crampo alla mano se vi fate riconoscere.

io timido?

Questa mi mancava,adesso sono al completo,mi sento come se avessi finito l album di figurine;mi hanno davvero definito in tutti i modi,da gay a fascista passando per dionisiaco.

Cmq un abbraccio e un bacio alla curatrice del blog

Finardi

ueuè ha detto...

Ucci Ucci
quando passa Finarducci
che non ama i cristianucci
e m'invia tanti baciucci
se la ridono anche i ciucci.
Sei servito Finardi.
Quanto agli anonimi, finchè sono educati me li tengo, ma se sballano, magari perchè hanno le meningi bruciate di droga, giuro che li cancello. Hai ragione, Embè

un napoletano ha detto...

Vedi Napoli e poi muori...di cancro.