venerdì, agosto 03, 2007

NAPOLI CHE MUORE(63): Incongruenze

Ho riesumato una storiella che raccontava mio nonno e che adesso è di un'attualità sconcertante:

.

Un signore entra nello scompartimento d'un treno dove c'è un solo posto libero. Dopo essersi accomodato tira fuori un foglio di giornale, lo stende a terra tra le gambe dei viaggiatori e ci fa i suoi bisogni. Poi appallottola il tutto, apre il finestrino e lo getta fuori. Dopodichè caccia fuori una sigaretta e domanda:"Disturba il fumo?" E i viaggiatori che fino a quel momento avevano assistito impassibili e serafici, si alzano indignati e gridano:"Siii! Qui è proibito fumare!"

.

Questa barzelletta, piuttosto pecoreccia, esprime tuttavia molto bene l'incongruenza in cui siamo costretti a vivere. E ciò che ai tempi di mio nonno poteva apparire comico, oggi assume valori diversi. Eccone alcuni esempi:

Il governo ha varato la legge che punisce chi guida in preda ai fumi dell'alcool. Pene fino ad un massimo di 6.000 euro, tre mesi di carcere e sospensione fino a 2 anni della patente, in caso di riscontro di alto tasso alcolemico.

E va bene, era ora, siamo in ritardo di decenni rispetto ad altri Paesi.

Ma:

Per chi guida in stato di alterazione psico-fisica per assunzione di droga, multa sino a 4.000 euro e arresto sino ad un massimo di tre mesi con possibilità di sostituire la detenzione con servizi sociali.

Siamo alle solite, chi si sbronza è più penalizzato di chi si droga. Ma perchè?

Qualcuno può dimostrare che chi è in preda ai fumi dell'alcool è più pericoloso di chi è in preda ai fumi della droga? Non sono pericolosi entrambi nella stessa misura essendo in balia di una coscienza alterata?

In più:

Una sentenza di Cassazione stabilisce che lanciare a chiunque un bel vaffanculo non costituisce reato.

Ma:

Non azzardatevi a dire a qualcuno che vi fa schifo perchè un'altra sentenza di Cassazione ha stabilito che trattasi di ingiuria offensiva.

Mi sento molto confusa.

10 commenti:

Anonimo ha detto...

Sempre più mina vagante...

cazzandra ha detto...

Ci sentiamo tutti mooolto confusi!

miro ha detto...

Confuso è tutto il mondo che non sa più accontentarsi.

di passaggio ha detto...

Anch'io mi sento confuso. Ma credo per il caldo.

cazzandra ha detto...

Sempre più aumenterà questa confusione, non solo a causa della droga, ma certo anche per quella.

Anonimo ha detto...

Senti un po' mina vagante:"Nel vaso di Pandora uscirono tutti i male del mondo e vi rimase rinchiusa soltanto la speranza che adesso suona come una parolaccia":
L'hai scritto tu in un libro o mi sbaglio? E adesso che c...o vuoi?

vabbè ha detto...

Ma come ridi amaro, Ueuè

ueuè ha detto...

@Perchè tu come ridi, Vabbè, "azzuccherato"?

@Anonimo, non me lo ricordo.Anche perchè nonostante i miei solleciti, ancora non mi hai spiegato perchè dovrei essere una mina vagante.

@Cazzandra, tutti insieme appassionatamente.

@Miro,in certi momenti mi rode un minimo di invidia nei tuoi confronti.

@Di passaggio,non stare lì a reprimerti! Fatti una doccia clandestina.

amoilmare ha detto...

E' che manca il buon senso nelle cose, a tutti i livelli, e il paradosso è sempre in agguato.
Un saluto

embè ha detto...

Eh, sì, hai ragione, il buon senso.
Ma ormai anche lui, come la speranza, sembra una parolaccia.