sabato, marzo 31, 2007

NAPOLI CHE MUORE:(40) Buon giorno Italia mia

M'è arrivata una boccata d'aria pura, di cui sentivo gran necessità, dopo i fatti narrati nell'ultimo post. Beh, uno dei miei due mezzo sangue mi ha bussato alla porta e porgendomi un foglio mi ha chiesto se potevo pubblicarlo sul mio blog. Sento un'immensa gratitudine per questa creatura che ha cambiato Paese, e scuola, e lingua. E continua a pensare e ad amare l'Italia che, attraverso i telegiornali, le invia soltanto brutte notizie. Un amore saggio, il suo, e ostinato, che in alcuni momenti mi stravolge, e mi fa sentire in colpa, perchè io non sono altrettanto saggia e ostinata. Io mi incazzo, mi indigno, rifiuto e mi vergogno, pur sapendo che questo non porta da nessuna parte. Pubblico il suo messaggio così come è stato scritto, con tutti gli errori e in stampatello, perchè se l'avessi corretto avrei violato una cosa che ritengo sacra.

------------------------------------------------------------------------------------------------
BUONGIORNO ITALIA MIA
-----------------------------------------------------------------------------------------------
BUON GIORNO ITALIA CARA. LA TUA NATURA ERA PIU' BELLA DI CUANTO PENSASSI, LE PERSONE ERANO PER BENE, IL BONTON ERA FINE, I VESTITI SPLENDIDI. ORA PURTROPPO LA MODERNITA' A CAMBIATO TUTO!!! LA GUERRA PER I SOLDI E AUMENTATA, LE NOSTE CITTA' COME PALERMO SONO DIVENTATE PIENE DI MAFIA. E DOPO LE PERSONE CATTIVE SONO AUMENTATE, LA POLIZIA STA DIVENTANDO SEMPRE MENO SEVERA. LE PERSONE CON TUTTI QUEI GAS STANO ROVINANDO LA NATURA, LO SAPPIAMO ANCHE NOI BAMBINI CHE LE PERSONE SENZA LA NATURA NON POSSONO VIVERE, E SE LA GENTE MUORE LASCIAMO IL BUON DIO DA SOLO. VI CREDETE CHE SIA BELLO ROVINARE QUELLO CHE QUALQUNO ABBIA COSTRUITO? ALMENO IO CREDO DI NO!!!
------------------------------------------------------------------------------------------------
Adesso io e questo pezzetto di cielo speriamo che possiate tornare bambini per un attimo, e aspettiamo i vostri commenti

12 commenti:

vabbè ha detto...

Benvenuto, pezzetto di cielo. Tutta l'Italia dovrebbe ascoltarti!

gilda ha detto...

Sei proprio un amore!

cazzandra ha detto...

arcellaI pensieri privi di sovrastrutture sono poesìa allo stato puro. Ricordiamoci che il nostro compito è quello di tornare bambini con consapevolezza......
Complimenti al piccolo genio

cazzandra ha detto...

qualche bacchettata alla mamma, ma soprattutto alla nonna del piccolo genio per aver consentito che dimenticasse la grammatica italiana.....RIMEDIATE!!!

guglielmetti ha detto...

Meno male che 'sta mamma e 'sta nonna l'abbiano consentito, diversamente il messaggio avrebbe perso tutta la sua autenticità. Cara Cazzandra, non c'è nulla da rimediare quando si tratta di poesia, come tu stesso hai ammesso!

embè ha detto...

Hai ragione Ueuè, è proprio una boccata d'aria pura. Un piccolo fiore profumato che spunta tra tanti moribondi."E se la gente muore lasciamo il buon Dio da solo" è perfetto.

ueuè ha detto...

Ad evitare equivoci, nella pubblicazione di questo post non c'è nulla di personale. E' un regalo che mi è giunto al momento giusto. E anch'io penso che abbiano fatto bene a non correggerlo.

un gruppo di dissidenti ha detto...

Ma non viene in mente a nessuno che questo post così sgrammaticato potrebbe essere un parto della mente distorta di ueuè?

miro ha detto...

viva i bambini!
zivila djeca!

miro ha detto...

kada se shvati da netko tako mlad razmislja o zdravom zivotu, onda se moze reci da ima nade za nas...
kod nas se kaze da na mladima svijet ostaje, a kada si ti u pitanju, zaista ostaje u pravim rukama!!!
viva i bambini!
zivila djeca!

petrumfaro ha detto...

Nella semplicità delle espressioni appare tutta la sensibilità del piccolo che scrive, e la profondità delle considerazioni espresse.
Siamo, infatti, la maggior parte di noi che, con il nostro comportamento, stiamo distruggendo ciò che di buono e positivo a noi é stato dato, ed é meraviglioso constatare in poche frasi, pur se sgrammaticate di un bambino, che la realtà appaia in tutta la sua evidenza.
Dall'altra postazione i " grandi che contano" pur con i loro
" paroloni pieni di frase fatte" niente dimostrano di aver capito.... e tutto continua a scorrere a danno di noi stessi !
Il che dimostra sempre di più che .... nella semplicità traspare la verità.......

Jakala ha detto...

"Ricordiamoci che il nostro compito è quello di tornare bambini con consapevolezza......"

Mi piace come frase e come concetto, nel frattempo aprofitto anch'io di questo pezzetto di cielo per respirare un po' d'aria buona.