martedì, aprile 03, 2007

NAPOLI CHE MUORE:(41) Tanto per capirci.

Sono duemila anni che Gesù di Nazareth fa parlare di sè. C'è chi crede fosse il figlio di Dio, chi soltanto un profeta, chi un rivoluzionario comunista ante-litteram, chi un mentecatto, (alcuni psichiatri d'assalto, anni fa', gli fecero una diagnosi di delirio di potenza paranoico), e chi nega tout court la sua esistenza storica.--------------------------------------------------------------Ma sono duemila anni che Gesù di Nazareth fa parlare di sè.------------------------------------C'è chi è convinto che questo fenomeno sia riconducibile ai capolavori artistici tramandatici dall'iconografia commissionata dalla Chiesa, chi alla sospetta truffa della promessa del Regno dei Cieli, chi alla paura dell'inferno insinuata nelle anime dai preti, chi all'analfabetismo diffuso sino a pochi anni fa'. E c'è chi crede che sia risorto, chi invece parla di complotto per salvarlo ordito dai suoi seguaci d'accordo con qualche centurione, o con lo stesso Ponzio Pilato, pressato dalla moglie, non si sa se convertita o preda di incubi superstiziosi, chi suppone un'ipnosi collettiva, dovuta a poteri iniziatici ottenuti durante una sua permanenza in Egitto, per cui chi lo vedeva morto sulla croce non s'accorgeva di quanto fosse vivo.------------------------------------------E sono duemila anni che Gesù di Nazareth fa parlare di sè.--------------------------------------C'è chi lo descrive come un extraterrestre proveniente da luoghi o dimensioni in cui la sessualità, e quindi la sessuazione, non ha ragione di essere perchè nell'eternità c'è la beatitudine e nessuna necessità di riprodursi. C 'è chi lo vede invece tra le braccia di Maria Maddalena che gli partorisce figli per fondare la dinastia del Santo Graal-sangue reale, e chi lo ritiene un insopportabile sessuofobo, ma c'è anche, perchè oggi fa molto trend, chi è convinto che fosse un rispettabilissimo omo-trans-bisex. Non manca chi è sicuro sia nato da una Vergine, e chi oppone
l'argomento del mito rubato ai riti misterico-pagani, chi sostiene l'idea di un'impostura per epater les bourgeois o per stupire i fessi.--------------------------------------------------------E Gesù di Nazareth sono duemila anni che fa parlare di sè.--------------------------------------C'è chi si dichiara cristiano convinto, chi lo ritiene un ideale molto difficile da raggiungere, presi come siamo ad arrivare stressati a fine mese, chi è sicuro d'averlo visto, sognato, scoperto tra la folla o nello sguardo di suo figlio appena nato, e chi tira in ballo il bisogno di aggrapparsi a qualcosa causato dalla paura di vivere o di morire. In questi anni duemila, epoca che sta assumendo sempre più l'aspetto di uno scontro finale, soprattutto sotto Natale o Pasqua se ne parla in certi blog aperti da quarantenni politicizzati che non hanno dismesso, malgrado l'età, lo spirito goliardico, e ne parlano scherzando, sfottendo, irridendo, desacralizzando. Quarantenni laici, atei, omosex incazzati perchè vogliono i pacs, invece di pax vobiscum, e non riescono ad ottenerli con gli insulti e le bestemmie democratiche.--------------------------------------------E Gesù di Nazareth continua a far parlare di sè.-------------------------------------------------La Pasqua della sua Resurrezione viene festeggiata con pranzi pro-colesterolo, viaggi low cost, uova di cioccolata con sorpresa, ovetti di zucchero da sgranocchiare, paccottiglie varie made in China a forma di uovo uso soprammobili, scampagnate, transiti in qualche villa alle bahamas con abbondanza di cocaina e personaggi inerenti, riti satanici con prestazioni sessuali varie, crociere per ricchi e poveri rampanti, pause poilitiche per riprendere fiato, acque benedette con cui rovinarsi la messa in piega liscia.----------------------------------------------------------------E Gesù di Nazareth non la smette di far parlare di sè.-------------------------------------------A tutta questa gente, qualunque cosa pensi, scriva o faccia, auguro buona Pasqua, perchè questo benedetto Gesù di Nazareth, irrimediabile protagonista, si diverte a ripetere che bisogna perdonare tutti, rispettare tutti, ed amare tutti. Ed io ogni tanto faccio un tentativo.

24 commenti:

lello ha detto...

Formidabile! Sei un genio!

Gilda ha detto...

Lo credo anch'io. Davvero. Buona Pasqua, Ueuè!

un gruppo di dissidenti ha detto...

Alimortè! Sei meglio di Michele Serra!

ia-ca ha detto...

Intervengo poco,su questo blog..ma ci sono sempre:leggo i post,i commenti,le tue risposte ai commenti.
Il fatto è che non sempre c'è qualcosa da aggiungere(in generale è così)..e i complimenti dopo un pò diventano stucchevoli..Pavese diceva che leggendo non cerchiamo idee nuove,ma pensieri già da noi pensati che acquistano sulla pagina una forma e il suggello della conferma..Ecco,quando questo accade,ti godi il piacere della lettura e dell'empatia con chi ha scritto e le parole tendono a mancarti,perchè trovi che qelle usate dall'autore del testo,siano nel numero e nella sequenza perfetta..niente da aggiungere,niente da precisare,niente da enfatizzare..o meglio,niente che possa essere aggiunto,niente che possa essere precisato o enfatizzato..
Vale per il tuo post di oggi,che è bellissimo, e anche per molti dei precedenti..

ueuè ha detto...

ia-ca, non confondermi, mi costringi a mettermi dei rinforzi!

Anonimo ha detto...

Molto spiritoso. Però non si capisce bene dove vuoi andare a parare. C'è uno strano parallellismo, fatte le debite distanze temporali, col protagonismo di un Berlusconi vituperato.

ueuè ha detto...

Ohibòh!

petrumfaro ha detto...

E' molto vero quello che dici e tutto rispecchia i tempi attuali, nei quali non si fa altro che parlare , ma con frasi spesso senza senso !
Cosa importa a noi delle attribuzioni, delle caratteristiche, della sessualità o altro che viene detto su Gesù di Nazaret ?
E' importante solo ciò che Egli ha lasciato in ciascuno di noi !
E cosa cambia per noi se Egli sia morto sulla croce ovvero in altro modo ?
Quello che vale é il Suo insegnamento e tutto ciò che a noi ha tramandato.......
Buina Pasqua ueué , anche a nome di Carla

Jakala ha detto...

Buona pasqua Ueue.
E complimenti per il dono della scrittura.zpy

vabbè ha detto...

Noli me tangere, Ueuè. Questo è un reato che si chiama "furto di palle"! Con le mani a proteggermi il basso ventre ti auguro anch'io buona Pasqua. Immagino che ti farai vivo la settimana prossima... che tristezza senza il tuo nuovo post!

vedochiaro ha detto...

Cambia nome.Altro che ueuè! Il tuo nome è AMBIGUITA', paraculo,qualunquista del cazzo!

ueuè ha detto...

A volte basta pulire le lenti che si sono troppo insudiciate. A volte no, non basta, occorre proprio cambiarle. E magari sciacquarsi anche un po' la bocca.

Anonimo ha detto...

Rivolgendomi a voi, miscredenti, un invito discreto e sensato: visionate testi sacri, esoterici, mitologici, storici....
Cercate,cercate pure...
Non troverete niente di comparabile agli insegnamenti più rivoluzionari, sconvolgenti e destabilizzanti del buon vecchio Cristo.
Il vecchio testamento o Bibbia che dir si voglia, è un calderone di miti e leggende su un'umanità e un padreterno a nostra immagine e somiglianza.
E' il nuovo terstamento che fa la differenza fra gli dèi e Dio, fra religione e misticismo.
L'inganno del potere si scioglie nei Vangeli come neve al sole.
Leggete, leggete pure....e non abbiate paura di confrontarvi con un pensiero altro dal nostro.
Coloro che si accaniscono a screditare qualcosa o qualcuno, ne hanno una paura fottuta.
Ma Gesù Cristo è un simbolo misterico. E in quanto tale è metastorico.Non si può categorizzare nè distruggere.
La sua verità si ergerà sempre potente e maestosa sulla nostra miserabile mediocrità.E con lei dovremo sempre fare i conti.Prima o poi.
Buona Pasqua a tutti
Cazzandra

un gruppo di dissidenti ha detto...

Alimortè, Cazzandra, ci terresti un corso d'aggiornamento? Ci siamo cagati sotto!

cazzandra ha detto...

Spiacente davvero....ma il nulla non mi ha mai interessato.....

cazzandra ha detto...

Ne ho trovato uno più attinente...Diceva Gesù: "non gettate le perle ai porci..."

tebaldus ha detto...

BUONA PASQUA A TUTTI I BAMBINI
QUELLI LONTANI E QUELLI VICINI
BUONA PASQUA AI VECCIERELLI
BUONA PASQUA AI POVERELLI
LO AUGURIAMO COL NOSTRO CUORE
DI BAMBINI PIENO D'AMORE
NON MANDATE GENTE ALLA GUERRA
IN NESSUN POSTO DELLA TERRA

un gruppo di dissidenti ha detto...

CaraCazzandranonticimandiamogiustoperchèèpasquaeperispettoaueuèchecicominciapiacèmatutiacalmàpecchèanoiciabbrucianoecervelle!

embè ha detto...

Invece ha ragione Cassandra. Non capite proprio niente, cari dissidenti. Siete voi che dovete calmarvi se non volete restare dissidenti e scontenti per tutta la vita!Caro Ueuè, buona Pasqua, è bellissimo quello che hai scritto!

Però! ha detto...

Ci son capitato per caso. Ma tu guarda!

Anonimo ha detto...

come traccia per un film intitolato
"duemila anni dopo", non male.

ueuè ha detto...

Prego?

guglielmetti ha detto...

Sono qui per farti gli auguri e i complimenti, anche se mi trovo dall'altra parte della terra. Lo ammetto, viaggio low cost.
In Oriente si dice che un artista lavori con l'energia, sublimata, del proprio basso ventre. Perciò quel tale Roentgen, senza minimamente sospettarlo, c'è andato molto vicino. Complimenti a tua nonna che te l'ha trasmesso!

Anonimo ha detto...

Ci mancava pure l'avvocato, ci mancava, con la sua arringa.