venerdì, settembre 07, 2007

NAPOLI CHE MUORE (76): Viaggiare

Queste cene al circolo sono una sola. Chi le ha insegnato a dire questo? Amici italiani, e la rosada non era granchè. Si accomodi pure, cosa preferisce, whisky o cognac?, non credo d'avere altro, ma posso prepararle anche un caffè, se vuole. Il cognac va benissimo. Ah, il Fundador, dove l'ha trovato? Viene dall'Italia. Già, ha fatto un bel giro,eh? Come ride bene, guardi che il suo computer è acceso. Lo so lo lascio sempre così. Lo spenga per favore, mi dà sui nervi, ci ho vissuto con la testa dentro per un anno. Mi piace qui, questa sarebbe una tipica casa socialista se lei non l'avesse accesa coi colori italiani, siete bravi voi italiani in queste cose, avete stile...ma cosa fa, si è messa a scrivere? Solo un appunto, mi scusi. Non mi dia le spalle, venga qui, dicevo che lo stile italiano. D'accordo, allora mi parli del suo libro. Ora non posso, ora vado in montagna, sono stanco, esce tra un mese, lei rimane? Non lo so, credo di sì, non sono mai sicura di niente. Belle queste conchiglie dove le ha prese? A Brac. Ma non sono nostrane, queste vengono dall'Africa, anche loro hanno fatto un bel giro, eh? Mi piace come ride. Dove ha imparato a parlare così bene l'italiano? In Germania, vi ho insegnato per due anni il croato, ah, ma stasera viaggia tutto,eh? Vuole che le racconti come ho imparato? Sì, la prego. E' una piccola tranche de vie, posso farlo in francese? Ma certo, col francese me la cavo. Davvero,mi piace tanto quando ride.

17 commenti:

Brando Minervini ha detto...

La chiamerò donna Delizia, se me lo permette. Mi ha fatto davvero deliziare.

Ueuè ha detto...

Minervini, Lei mi confonde.

miro ha detto...

Ma questo è autobiografico?

Ueuè ha detto...

@ Miro, mi spiace. Ma devo rispondert come fanno alcuni scienziati per pararsi le terga:
E' una domanda ininfluente:

cazzandra ha detto...

Una domanda così ininfluente per un testo così intrigante?

miro ha detto...

Non voglio essere frainteso. E' che l'isola sulla quale vivo si trova proprio in Croazia.

cazzandra ha detto...

Beato te. Allora godi e sta zitto.

Ueuè ha detto...

Cazzandra, scusami, il rispetto lo esigo per tutti. In un po' d'eleganza ci spero. E tu sai porre entrambi in atto. Ma di carattere sei possessiva.

Anonimo ha detto...

Comunque, intrigante per questo testo è la parola giusta. C'è un'aria di preludio che non si può negare. Ma come in certe pitture derivate dall'ellenismo sono scale che non si sa ove conducano, finestre aperte sul mistero. E così
tutto deve rimanere.

Ueuè ha detto...

Caspita, anonimo, sei in gamba. Perchè non ti riveli? Mi piacerebbe parlare con te.

ottoflash ha detto...

è vero..
c'è un buon microclima, mi sembra che l'annata sia buona, è forse giunto il tempo di cogliere il frutto,
Buona vendemmia Ueuè....

VitoBarese ha detto...

Ave...
Mamma, mia ti stava addosso...

Ueuè ha detto...

Questa lezione di scrittura che ho ricevuto è per tutti:
"Niente di ciò che entra in un romanzo (e quindi nella narrativa, dico io)deve essere storico, sempre e solo allegoria.

Anonimo ha detto...

Sarà pure allegoria,ma m'è venuto da dire: attenti al lupo.
Il testo è delicato e divertente

embè ha detto...

Il testo m'è piaciuto tantissimo, ma quel microclima di Ottoflash è impagabile.

Oby ha detto...

E' un'attivitá di propoganda turistica Croata? No perché se dovessi scegliere le ferie questo post non sarebbe ininfluente.

finardi ha detto...

così si torna sul luogo del delitto,tre cose non si smentiscono mai ed hanno almeno una cosa in comune:"la finanziaria annuale dello stato,i personaggi negativi nella opere artistiche sono sempre i più interessanti,e Finardi".

Tutti e tre ad alcuni risultano indigesti,vieppiù non si curano se lo sono davvero.