mercoledì, settembre 26, 2007

NAPOLI CHE MUORE (85): Flaiano mon amour

.Ci guardiamo il cazzo come se aspettassimo da lui una decisione.
.
.Vede,signora, ai miei tempi per prendere una donna bisognava lottare un'ora, spogliarla senza lasciarle libere le mani, altrimenti si ricominciava daccapo, convincerla che non volevamo far niente, e sempre con il coso duro. Aesso, per i ragazzi è un gioco, i dischi, i liquori, la droga, si passa subito al culo e si finisce nella contestazione.
.
.Forse col tempo, conoscendoci peggio.
.
.Ha notato che il sesso maschile in riposo ha sempre un'aria di disgusto e di disapprovazione?
.
.Il Diavolo è insopportabile perchè è utilitario.
.
.Vede, signora, c'è scopare e chiavare. Scopare significa mettere ordine e pulizia nella donna, ma chiavare significa aprire una serratura con la chiave giusta, e questo è l'amore.
.
.I grandi amori si annunciano in un modo preciso, appena la conosci dici: chi è questa stronza?

13 commenti:

embè ha detto...

Da morire. Te la invidio davvero questa tua capacità di recupero. E io che mi preoccupavo per te!

brando minervini ha detto...

Sempre più mi convinco che Lei è un'ottima pescatrice.

Ueuè ha detto...

Caro Minervini, Lei mi pone innanzi ad un mio vecchio problema.
Mi chiedo se pescare nella letteratura faccia di me una pescatrice di pesci di mare o di terra.

un gruppo di dissidenti ha detto...

Con tutto rispetto, secondo noi te la cavi splendidamente con entrambi!

Ueuè ha detto...

Grazie, carissimi. Senza falsa modestia, credo anch'io.

miro ha detto...

Ma quale delle due sei veramente tu?

Ueuè ha detto...

@ Miro carissimo, come faccio a risponderti se non lo so nemmeno io?

vabbè ha detto...

Ti ho scritto una e-mail. Vai a leggerla. Subito.

Ueuè ha detto...

Ti ho già letto. Ma ti risponderò stasera. Con calma. Ormai dovresti sapere che detesto la fretta.

giuseppe ha detto...

Secondo me tu sei preda del dimonio! Oh, grande piccatrice vieni, vieni da me stanotte!
Ti priparo un orto di delizie!

Ueuè ha detto...

Oh, sì Giuseppe, chiunque tu sia, portami nel tuo orto coltivato ad humor e leggerezza. Sono appena fuggita da una plumbea prigione di torture e di sensi di colpa. Fammi ridere, Giuseppe.

guglielmetti ha detto...

Questa volta mi hai proprio sconcertato.

cazzandra ha detto...

guglielmetti, come si vede che sei un uomo e non capisci nulla di donne.