martedì, novembre 14, 2006

NAPOLI CHE MUORE (8)


Una bambina napoletana di tre anni ascolta la mamma che le racconta la favola di Cappuccetto rosso. Giunta al punto in cui la mamma dice:"Gnam, e il lupo si mangiò Cappuccetto rosso.", la bambina è costernata, le si forma una piega tra i sopraccigli, stringe i piccoli pugni e sibila indignata:"Ma allora questo lupo era proprio uno stronzo!".
Ormai è fatta, certe parole sono entrate nel lessico dei bambini, non si scandalizza più nessuno, nemmeno le suore, credo, perchè hanno perso il loro significato primario, fanno parte di un sottoinsieme di significati. E stronzo può voler dire sia "cattivo" che "stupido". E se proibite ai bambini di pronunciare certe parole ne farete degli emarginati, o peggio, degli ipocriti. Perchè a scuola, in televisione, sui giornali vengono usate da tutti.
Chi o che cosa abbia determinato questo linguaggio in nome della libertà non si sa, o meglio, si sa ma non si può dire, diversamente verrete tacciati di "perbenismo" che è una malaparola moderna.
Un'altra malaparola moderna è "normale".
Non vi azzardate mai a dichiararvi normali. Sareste prima aggrediti da psicologi, sociologi, politici, opinionisti, tutti molto scandalizzati, che vogliono mettervi a tacere, poi sareste sistemati nel silenzio di tomba per colui che non può essere nominato, dal quale potrete risorgere soltanto quando inizierete ad inserire nella vostra parlata parole come "merda", "cazzo" e "vaffanculo", (solo per principianti, per gli esperti ce ne sono di molto più elaborate)e soltanto allora, avendo dimesso la "normalità", sarete finalmente dei rispettabili "integrati": E avrete persino un seguito.

4 commenti:

PAREKKIOcONfUSa ha detto...

sicuramente conosci il detto "voi mi odiate perche sn diverso/a ma io rido di voi perché siete tutti uguali"..
alla fine la normalità nn esiste più..e poi ank`io nn mi ritengo "normale" diciamo che le piccole "anomalie" rendono una persona più interessante...
quel "vaffa" "stronzo" ecc cm hai già detto ormai e diventato necessario.. alla fine anche i bimbi devono sapersi difendere^^

ora che ci penso..io nn mando a quel paese la gente facilmente, anche perchè (in genere)mi faccio i fattacci miei..ma quando cé vò cè vò un bel vaffa ^__^

ueuè ha detto...

Riverisco, Parekkioconfusa.

Anonimo ha detto...

e tu a quale delle due categorie appartieni?

ciccillo

cazzandra ha detto...

parekkio confusa , il "k" al posto della "c" , è il triste segnale della tua omologazione al sistema in corso.
Mi dispiace, sei troppo normale.
Rassegnati alla tua piatta normalità!