lunedì, ottobre 08, 2007

NAPOLI CHE MUORE (97):Rapporti d'amore.

da:"Il libro dell'Amico e dell'Amato" di Raimondo Lullo, ed. Città nuova.
.
.
.223. Conflitto e discordia nacquero tra l'Amico e l'amore, giacchè l'Amico era stanco delle tribolazioni che sopportava per amore. E la domanda era se ciò fosse dovuto a imperfezione dell'amore o dell'Amico.
.Vennero dunque a giudizio dall'Amato, che punì l'Amico con aneliti e pene, e lo premiò aumentando in lui l'amore.
.
.224. La domanda fu se l'amore era più vicino alla premura o alla pazienza. E l'Amico rispose che l'amore nasce nel pensiero premuroso, e cresce nella pazienza.
.
,226. Molto in alto voleva salire la volontà dell'Amico per amare molto il suo Amato, e ordinò all'intelletto di salire quanto più potesse, e l'intelletto così ordinò alla memoria. E tutti e tre salirono a contemplare la gloria dell'Amato.
.
.242. -Dimmi, folle Amico, da dove ti viene ciò che ti è necessario?
.Rispose:
.-Da pensieri, desideri, adorazione, tribolazione e perseveranza.
.-E da dove ti vengono tutte queste cose?
.Rispose:
.-Dall'amore.
.-E da dove ti viene l'amore?
.-Dal mio Amato.
.-E da dove ti viene l'Amato?
.-Da se stesso.
.
.260.Davanti all'amore sta l'Amato, e dietro l'Amato l'Amico. E dunque l'Amico non può giungere all'amore. fin quando non ha fatto passare i suoi pensieri e desideri attraverso l'Amato.

7 commenti:

brando minervini ha detto...

Non c'è alchimia senza Dio.

embè ha detto...

Non c'è amore senza alchimia.

cazzandra ha detto...

Non ci ho mai capito niente.

un gruppo di dissidenti ha detto...

Ma non è meglio una bella canna e una bella scopata invece di tutte queste complicazioni?

miro ha detto...

Hanno ragione Embè e Minervini.
Occorre Dio, l'amore, e il desiderio, aggiungo io, e molta, molta perseveranza.

giordano ha detto...

you and you only are true alchemy.

Ueuè ha detto...

@ Giordano, please, don't write this on my blog. You can do it somewhere else. Thank you.